Oratorio Salesiano Chioggia

  • Calle don Bosco 361, 30015 Chioggia (VE)
  • Tel + Fax: 041 400 365
  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Youtube
  • MGS

FOI - Incontro Nazionale Oratori

FILOSOFIA: il significato del progetto

È la prima volta che, in Italia, si organizza un happening degli oratori. Esplicitarne il senso è indispensabile per caratterizzare quest’esperienza, anche in vista di un suo ripetersi più o meno periodico.
Prima di tutto partiamo dal nome dell’evento. È volutamente un happening, cioè un’esperienza che include più proposte. H1O: evoca gli elementi essenziali della vita, l’acqua, la fontana del villaggio, gli incontri di Dio con il suo popolo ai vari pozzi, Gesù acqua viva … In H1O c’è la volontà di far capire gli elementi essenziali dell’essere e del fare oratorio oggi, convinti che la proposta educativa dell’oratorio, nella sua completezza, è ancora attuale. Forse più oggi che qualche decennio fa.

Seconda questione: a chi è rivolto H1O? In oratorio, infatti, operano più figure e sono presenti più età. Appare strategico concentrarsi su coloro che in oratorio hanno un ruolo di coordinamento e di responsabilità di singoli settori, soprattutto se nella fascia d’età giovanile (si intende dopo l’adolescenza). L’invito, quindi, è che ogni oratorio dia la possibilità di partecipare a H1O a quegli educatori che, al proprio interno, sono responsabili dei cammini (comunque, tanto per intenderci, non l’animatore che da un anno partecipa alle attività dell’oratorio, ma coloro che hanno già fatto un percorso significativo e su cui l’oratorio può fare affidamento come punti di riferimento stabili).

H1O si articola su tre momenti-aspetti, che appaiono attualmente i più significativi nell’ottica di una proposta nazionale sugli oratori:

- La condivisione di modelli e lo scambio di esperienze, compresa quella spirituale

- La riflessione esplicita sulle dinamiche dell’oratorio e sui suoi processi educativo - pastorali

- La conoscenza di prassi e di attività che gli oratori offrono

 

TEMA: oratorio e/è educare

“Oratorio e/è educare”. Sfide, prospettive, esperienze.

L’obiettivo è esplicitare il modo con cui l’oratorio educa, affiancandoci decisamente al tema decennale CEI.

Il tema verrà declinato nel seguente modo:

- nell’incontro con i singoli oratori: “Gli oratori luoghi di vita e di passione educativa di una comunità”
- nella plenaria: prima parte di relazione: “L’oratorio e le sfide educative oggi”; “L’oratorio e la comunità cristiana”; seconda parte di testimonianze: “L’oratorio e la mia vita”- nella fiera: “Le sfide degli oratori”

- nella fiera: “Le sfide degli oratori”

- negli workshop: “Alcune scelte per essere e fare oratorio” (i vari ambiti, circa una quindicina, presenteranno alcune prassi riuscite di altrettanti oratori italiani, con l’attenzione metodologica di comunicare il come la comunità cristiana si è fatta protagonista di queste stesse prassi e di come sono state strutturate a livello di passaggi educativi; è previsto un workshop specifico per i sacerdoti)
- nel mandato finale: "Continuare a sfidare l’educazione"

 

EVENTO: l'organizzazione

H1O si svolgerà a Bergamo e Brescia dal 6 al 9 settembre 2012. La durata permette di scandire la proposta su più livelli, rispettando gli aspetti elencati sopra.

6-7 settembre (con arrivo previsto per il pomeriggio del 6)

Momento di scambio e di "gemellaggio" tra oratori. L'inizio Di H1O avviene abitando un oratorio: ogni oratorio, infatti, verrà ospitato da un altro oratorio (si impegnano per tale scopo gli oratori di Bergamo e quelli di Brescia nella zona vicina a Bergamo). Lo scambio permette di: conoscere un modello di impostazione oratoriana (in questo caso lombardo, a cura di Odl), intessere relazioni significative e potenzialmente utili in vista di uno scambio, offrire un momento di festa e di visibilità del convegno alle comunità ospitanti. La sera di venerdì 7 è prevista una festa in piazza a Bergamo.

8 settembre

In mattinata: momento collegiale, presso la Fiera di Montichiari (BS). Viene introdotto il tema con due momenti di convegno: una parte di riflessione e una parte di testimonianze a partire dalla propria esperienza di oratorio. Nel frattempo sarà presente anche una fiera degli oratori (a cura del Foi): stand educativi che presentano le azioni più significative che gli oratori stanno svolgendo in Italia (progetti, pubblicazioni, esperienze, proposte ...). Coloro che allestiscono gli stand devono essere presenti per parlare delle loro esperienze e devono offrire materiale esplicativo.
Nel pomeriggio: spostamento a Brescia. In vari punti del centro storico della città avvengono alcuni approfondimenti tematici, nella forma di veloci workshop (di circa un’ora l’uno), ripetuti per due volte (15:30 – 18:00): ciò permette ad ogni oratorio di programmare con i propri animatori la partecipazione a più workshop. Dopo la cena dalle ore 21.30 in Piazza Loggia la festa.

9 settembre

Dalle 11:00 la celebrazione eucaristica in Cattedrale con il mandato finale agli animatori. Il Convegno termina dopo l'Eucarestia.

Materiale

Nessun Materiale

Tags

Nessun tag